16 novembre 2018 admin

Al via “Sogni e bisogni”, il progetto finanziato dal Bando Adolescenza di “Con i Bambini”

bando adolescenza di con i bambini

31 partner per contrastare la povertà educativa con il progetto finanziato da “Con i bambini”

Finanziato attraverso il Bando Adolescenza di Con i bambini, il progetto “Sogni e bisogni” mira a contrastare la povertà educativa tra i ragazzi/e di età compresa tra gli 11 e i 17 anni.

Il progetto, di durata triennale, mette in campo una grande varietà di competenze e azioni per contrastare le cause della dispersione scolastica, in particolare la dispersione geografica e l’isolamento culturale e sociale, nel territorio dell’alta Val di Cecina e in provincia di Pisa. “Sogni e Bisogni” coinvolge 2 istituti comprensivi per la scuola secondaria di I grado e 2 per la scuola secondaria di II grado.

31 le organizzazioni partner che lavoreranno fianco a fianco in questo ambizioso progetto, la cui gestione è affidata a Carte Blanche, associazione culturale e di promozione sociale di Volterra.
Il nostro team si occuperà del Monitoraggio e della Valutazione del progetto, producendo rapporti di monitoraggio trimestrali, una valutazione intermedia a 18 mesi dall’avvio del progetto e una finale a 36 mesi. Condurremo inoltre una valutazione d’impatto a 2 anni dal termine del progetto.

Non ci conosciamo?
Monitoraggio e Valutazione? Noi lo facciamo…

L’evento di presentazione

Il 27 novembre 2018 alle ore 10.00, presso lo Spazio Volterra, si terrà la presentazione del progetto Sogni e Bisogni. Per maggiori informazioni SCARICA IL FLYER e PARTECIPA ALL’EVENTO !

Le attività di Sogni e Bisogni

Sogni e bisogni prevede un incremento dell’offerta formativa e della sua fruizione, valorizza le arti e i saperi tradizionali come strumento di crescita personale e di rafforzamento del tessuto sociale. Il progetto prevede numerose attività tra le quali:

> Attività di sostegno agli adolescenti e alle famiglie (formazione, sensibilizzazione sulla lotta agli stereotipi, sportello di ascolto, corsi di italiano per stranieri…)
> Didattica alternativa (laboratori di teatro, musica, cultura e sport)
> Promozione del territorio e dei mestieri (laboratori sui mestieri artigiani e del teatro, educazione ambientale…)
> Corsi di sostegno allo studio e navette per studenti, con il fine di incentivare il proseguimento degli studi a Volterra e evitare la dispersione geografica
> Interventi di ristrutturazione e riqualificazione degli spazi scolastici
> Iniziative artistiche e ricreative organizzate dagli studenti per gli studenti

La modalità di intervento è basata sul concetto del buon maestro, ovvero una guida che può essere identificata in diverse figure di riferimento: insegnanti delle attività laboratoriali, studenti delle classi superiori e facilitatori. Faranno parte dei “buoni maestri” anche i detenuti del carcere di Volterra che attraverso la loro storia dimostreranno agli studenti che nella vita è sempre possibile riscattarsi e risollevarsi.

hfmz3y - wwii3a - 7xotdp - iakno6 - p8rgot - ls6cc1 - n8evsc - 5ddck4

JOIN US TODAY!

Become part of a great community

and create connections

We will treat your information with respect. For more information please read our privacy policy.  By clicking "sign up" you agree that we may process your information in accordance with these terms.