Action Research

for CO-development

Indagine di baseline della filiera delle ciliegie in Bulgaria e Turchia

Per una maggiore sostenibilità della filiera delle ciliegie in Bulgaria e Turchia

Luogo: Bulgaria, Turchia

Durata: Giugno – Luglio 2018

Committente: Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ) GmbH, Ferrero

Contesto

L’agricoltura bulgara è caratterizzata principalmente da piccole aziende agricole e il settore impiega il 6,8% della forza lavoro del Paese. La Bulgaria produce circa 50.000 tonnellate di ciliegie ogni anno. La filiera che conduce al fornitore non è particolarmente articolata: le grandi aziende vendono spesso direttamente al fornitore, mentre quelle di dimensioni più ridotte si avvolgono di punti di raccolta. Il settore agricolo turco è molto solido e impiega quasi il 20% della forza lavoro del paese. La Turchia è leader mondiale nella produzione di ciliegie con 500.000 tonnellate prodotte all’anno. La catena che conduce al fornitore è complessa e coinvolge trader e intermediari.

Obiettivo generale

L’obiettivo era comprendere la filiera delle ciliegie dal punto di vista agricolo e sociale in Turchia e Bulgaria per condurre un’analisi di sostenibilità sociale e ambientale.

Che cosa abbiamo fatto

ARCO ha svolto un’indagine di baseline intervistando i produttori di ciliegie, i raccoglitori e gli stakeholder della filiera delle ciliegie in modo da comprendere le loro pratiche produttive, i problemi incontrati ed identificare ambiti di miglioramento rispetto alla sostenibilità sociale ed ambientale della filiera.

L’indagine è stata fondamentale per identificare le iniziative volte a migliorare la sostenibilità della produzione di ciliegie in Bulgaria e Turchia e per creare le basi per la preparazione di un piano strategico di azione da implementare in collaborazione con stakeholder locali e internazionali.

È stata inoltre effettuata un’analisi dell’attuale sistema dei prezzi e delle politiche agricole volta a facilitare l’elaborazione del piano strategico.