Action Research

for CO-development

Valutazione di filiere agricole inclusive e sostenibili in Bosnia Erzegovina e Albania

Verso una maggiore inclusione socio-economica nei territori rurali

Luogo: Bosnia Erzgovina e Albania

Durata: Maggio 2017 – Maggio 2018

Titolo progetto: FAI – Filiere agricole inclusive per uno sviluppo sostenibile dei territori rurali in Bosnia Erzegovina e Albania

Committente: Oxfam Italia

Enti finanziatori: Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale Intesa Sanpaolo

Contesto

La produzione agricola principale della cooperativa supportata dal progetto nel Nord dell’Albania è quella delle erbe aromatiche (salvia, lavanda, timo, elicriso). Il mercato di questi prodotti, in particolare della salvia, è stato interessato da una crisi dovuta a un calo del prezzo di vendita negli anni precedenti al progetto. In Bosnia-Erzegovina le cooperative interessate dal progetto, invece, producono prevalentemente frutti selvatici, soprattutto lamponi. Le cooperative in entrambi i Paesi hanno dimostrato di essere tra le poche organizzazioni in grado aiutare i piccoli produttori di contribuire all’inclusione socio-economica di membri svantaggiati.

Obiettivo

Il progetto, implementato da Oxfam Italia nel triennio 2015-2018, ha supportato 4 fra cooperative e associazioni agricole nelle zone di Konjic, Gorazde e Ustikolina in Bosnia-Erzegovina, e nella zona di Scutari (Malesi e Madhe) in Albania. L’obiettivo principale è il raggiungimento di uno sviluppo agricolo sostenibile e di una maggiore inclusione socio – economica.

Tra le attività previste dal progetto:
> Rafforzamento delle capacità produttive e commerciali delle cooperative di produttori  locali di erbe medicinali e frutti selvatici
> Introduzione di modelli di governance inclusivi e partecipativi
> Promozione del dialogo tra le cooperative, associazioni e autorità locali e nazionali

Che cosa abbiamo fatto

> Valutazione intermedia, tramite analisi desk dei documenti di progetto

> Valutazione finale, tramite missione sul campo nell’ Aprile 2018. Durante la missione sono stati condotti:

  • > Focus group
  • > Interviste semi-strutturate

La valutazione ha verificato in maniera imparziale e indipendente il livello di raggiungimento dei risultati attesi e degli obiettivi del progetto, basandosi sui criteri di rilevanza, efficacia e sostenibilità. Il lavoro ha anche misurato l’impatto delle azioni del progetto in termini di Sviluppo Umano Sostenibile per i beneficiari diretti e gli stakeholder locali.