piano strategico città metropolitana firenze

Action Research

for CO-development

Pianificazione e progettazione per il Piano Strategico della Città Metropolitana di Firenze

Una maggiore inclusività attraverso il Piano Strategico 2030

Luogo: Città Metropolitana di Firenze (CMF)

Durata: Dicembre 2015 – Aprile 2017

Committente e partnership: la CMF ha istituito un Comitato Scientifico coordinato dal Prof. Andrea Simoncini (Dipartimento di Scienze Giuridiche, UniFI e Comitato Scientifico di ARCO). Il Comitato è composto da diversi dipartimenti dell’Università degli Studi di Firenze e da altri enti quali IRPET (Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana), FRI (Fondazione Ricerca e Innovazione dell’Unifi) e Avventura Urbana.

 

Contesto

La Città Metropolitana di Firenze è stata definita come “la più piccola città globale del mondo”. E’ caratterizzata da 11 ritmi (specificità) territoriali e la sua collocazione geografica risulta di rilevanza strategica sia a livello regionale che nazionale. Attraverso una lettura e una reinterpretazione dinamica di tre macro-settori (poli culturali e alta formazione, artigianato e produzioni locali, paesaggio e sostenibilità) la Città Metropolitana di Firenze aspira a posizionarsi come città competitiva e creativa a livello globale.

Obiettivo generale

Elaborazione di proposte progettuali dal inserire nel documento “RINASCIMENTO METROPOLITANO – Piano Strategico 2030”. Con il Piano Strategico 2030 la CMF si propone un percorso di cambiamento volto ad innalzare la qualità della vita di tutti gli abitanti del territorio metropolitano.

Che cosa abbiamo fatto

ARCO ha supportato il Prof. Biggeri e il Comitato Scientifico nell’elaborazione delle seguenti azioni – relative al tema dell’inclusione sociale –  inserite nel Piano Strategico:

  • Tavolo di coordinamento e confronto sui temi sociali

Predisposizione del tavolo come ente di coordinamento tra i Comuni e il terzo settore, capace di sistematizzare le singole azioni all’interno di strategie più ampie. L’ obiettivo è quello di  rispondere in maniera strutturale e sostenibile ai bisogni di coesione e inclusione sociale.

  • Sportello per l’Abitare

Creazione di uno sportello per l’abitare a livello metropolitano che dia informazioni e che diffonda e faciliti nuovi modelli di abitare (social housing, co-housing, alloggi temporanei etc.)

  • Attivatore di comunità

Creazione di un case manager di comunità che faciliti l’interazione tra cittadini, istituzioni e associazioni.

  • Qualità del lavoro

Strutturazione di agevolazioni e sgravi fiscali locali. Tali agevolazioni sono destinate alle imprese che mettano a disposizione dei propri dipendenti servizi e benefit ulteriori a quelli stabiliti per legge. L’obiettivo è aumentare la dignità, eticità e qualità del lavoro.

  • Brand Metropolitano

Costituzione di un tavolo di lavoro pubblico-privato con le grandi aziende e multinazionali attive sul territorio metropolitano. La finalità è la valorizzazione del “Made in Florence” e la promozione di un’imprenditoria “più etica”.

 

Il ruolo di ARCO è stato supportato dal contributo alla ricerca erogato al PIN da Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

 

Per maggiori informazioni: http://pianostrategico.cittametropolitana.fi.it/