14 novembre 2017 admin

Quale impatto ha generato il programma “Casa Ronald”? lo rivela la nostra analisi SROI.

analisi sroi

Giovedì 9 novembre 2017, Regione Lazio e Casa Ronald di Roma Bellosguardo hanno organizzato un incontro dedicato alla presentazione dei risultati dell’Analisi SROI (Social Return on Investment), commissionata da Fondazione Ronald ad ARCO. L’Analisi SROI era finalizzata alla misurazione del valore economico e sociale creato dal modello di accoglienza delle Case Ronald. Marco Bellucci, insieme al Presidente di Fondazione Ronald, Fabio Calabrese, ha esposto agli ospiti della struttura, ai rappresentanti della Regione Lazio, e alla stampa nel pomeriggio, i risultati della ricerca.

Da 17 anni, Fondazione Ronald implementa programmi di sostegno alle famiglie di bambini malati che si trovano lontane da casa, offrendo loro aiuto, accoglienza e risorse a pochi passi dall’ospedale. Fondazione Ronald conta sei strutture che, ad oggi, hanno offerto accoglienza a quasi 35.000 persone per oltre 160.000 pernottamenti.

L’Analisi SROI ha individuato il rapporto tra benefici generati e costi sostenuti quantificando il rendimento di ogni Euro investito in termini di valore prodotto per la collettività. 3,15 è l’indice SROI del sistema di accoglienza delle Case Ronald. Ciò significa che, per l’anno fiscale 2016, il modello di accoglienza di Casa Ronald ha generato un ritorno sociale di 3,15€ per ogni 1€ investito, per un totale di 7,83 milioni a fronte di investimenti pari a 2,5 milioni.

 

analisi SROI fondazione Ronal McDonald family house charity per familgie con bambini malati

I vantaggi di un’Analisi SROI

La ricerca ha permesso di misurare il beneficio sociale delle attività e degli investimenti di Fondazione Ronald fornendole uno valido strumento per:

  •  Pianificare attività, interventi e investimenti
  •  Indirizzare con efficienza e efficacia le azioni future
  •  Comunicare in maniera trasparente con stakeholder e beneficiari

Inoltre l’analisi SROI comporta l’applicazione di uno schema partecipativo, che prevede il coinvolgimento di stakeholder e beneficiari.

Di seguito gli step seguiti durante il processo di ricerca:

  •  Mappatura delle attività coinvolte nella gestione delle quattro Case Ronald in Italia e identificazione e valutazione monetaria degli input utilizzati da queste attività
  •  Coinvolgimento degli stakeholders (famiglie, bambini, ospedale, staff della Fondazione Ronald, donatori) per attività di mappatura partecipata di outcome e output.
  •  Calcolo di proxy finanziarie per la valorizzazione economica degli outcome. Sottrazione di potenziali effetti di spiazzamento, deadweight, attribuzione e drop-off.
  •  Calcolo dell’indice  SROI.

 

Famiglie, bambini, staff, volontari, donatori, ospedali, e la comunità sono dunque stati coinvolti nel processo di analisi e nella restituzione dei risultati, per una partecipazione e una trasparenza a 360 gradi.

hfmz3y - wwii3a - 7xotdp - iakno6 - p8rgot - ls6cc1 - n8evsc - 5ddck4