30 giugno 2020 ARCO LAB

Innovazione circolare: città, filiere di produzione, ambiente e qualità

innovazione circolare e commodity sostenibili economia circolare servizi formazione ricerca services training consultancy arcolab arco

Transizione circolare a livello urbano

Le città sono i principali motori dello sviluppo economico e i distretti produttivi introducono a livello territoriale un principio di biounivocità tra dimensione urbana e industriale. L’economia circolare offre grandi opportunità per l’innovazione e la sostenibilità delle città e del suo sistema produttivo. Consentire alle imprese di identificare e sfruttare queste opportunità contribuisce ad accelerare lo sviluppo della transizione. Questo significa anche valorizzare le iniziative particolari di organizzazioni virtuose trasportandole in un sistema più ampi#transizione-circolareo che favorisca fenomeni di simbiosi.

Lo sviluppo di modelli di consumo più sostenibili tra i cittadini è una ulteriore opportunità per spostare l’economia in una direzione circolare. Le città sono in grado di aiutare, motivare o spingere i propri cittadini in questa direzione.

A livello urbano, supportiamo i decisori locali per la definizione e l’implementazione di politiche di innovazione, rigenerazione e coesione:

  • • Innovare i processi: ripensare in chiave circolare i processi produttivi considerando l’intero ciclo di vita dei prodotti. Una legislazione migliore può facilitare il recupero e il riuso di scarti e sottoprodotti, migliori finanziamenti possono contribuire ad adottare tecnologie meno impattanti, migliori conoscenze possono incidere sulle organizzazioni da un lato e sui cittadini dall’altro per indirizzare consumi più consapevoli.
  • • Rigenerare la città: spazi ed edifici non utilizzati o sottoutilizzati devono essere ripensati e destinati a nuove funzioni di carattere produttivo, ricreativo e sociale. Una legislazione migliore può aiutare nel cambiamento di destinazione temporanea o permanente, migliori finanziamenti possono contribuire agli adeguamenti necessari, migliori conoscenze possono spingere cittadini più consapevoli a riappropriarsi di luoghi “dimenticati”.
  • • Aumentare la coesione: attraverso la promozione di processi partecipativi e di cittadinanza attiva, si contribuisce al miglioramento della qualità della vita e la collaborazione a tutti i livelli.
innovazione circolare e commodity sostenibili economia circolare formazione ricerca consulenza servizi arco arcolab

Sostenibilità delle filiere produttive

Ogni fase del ciclo di vita di un prodotto, dall’approvvigionamento di materie prime e commodity alla progettazione, dalla produzione alla distribuzione, deve avvenire minimizzando le risorse impiegate e al tempo stesso gli scarti prodotti.

“Per la realizzazione di tutti i prodotti, di tutte le merci, ci sono materie prime e risorse, ma anche storie di persone e di lavoratori, di inventori più o meno fortunate, di idee più o meno di successo”
Giorgio Nebbia

Progettiamo e implementiamo strategie adeguate per la sostenibilità economica, sociale e ambientale delle filiere a livello italiano e in contesti di cooperazione internazionale. Ci occupiamo di esplorare i principali aspetti che impattano sulla sostenibilità delle filiere produttive, individuando potenziali aree di intervento e suggerendo proposte, basandoci sul coinvolgimento proattivo dei produttori.

Eseguiamo analisi e ricerche e forniamo servizi di supporto ai decisori pubblici e ai diversi attori delle filiere produttive.

Tra le principali attività:

  • ♦ Needs analysis
  • ♦ Analisi delle relazioni tra stakeholder locali e produttori
  • ♦ Analisi dei mercati internazionali in relazione alle diverse commodity
  • ♦ Caratterizzazione merceologica
  • ♦ Formazione sulla sostenibilità delle filiere e sulle buone pratiche di produzione

Innovazione, ambiente e qualità

Le organizzazioni che implementano pratiche di sostenibilità, devono comunicare verso l’esterno il proprio impegno per la circolarità. Tra i metodi che le organizzazioni possono utilizzare nella comunicazione verso i principali stakeholder ci sono le certificazioni, le etichette e la tracciabilità.

L’applicazione di un efficace sistema di tracciabilità lungo la filiera può essere supportato da strumenti innovativi come la blockchain. In effetti, questa tecnologia può contribuire a migliorare l’integrazione delle imprese in catene più strutturate e informatizzate, contribuendo alla diffusione delle pratiche dell’economia circolare.

Recentemente, una rinnovata attenzione verso le produzioni locali e nazionali (anche a scopo di sostegno dell’economia) ha rimesso al centro la qualità delle produzioni, ma anche il rispetto dell’ambiente e la tutela dei lavoratori. Aumentare la circolarità contribuisce all’aumento della partecipazione attiva degli stakeholder e alla valorizzazione degli scarti attraverso produzioni innovative.

Le nostre attività includono:

  • ♦ Implementazione di sistemi di gestione integrati in conformità a standard Internazionali
  • ♦ Etichettatura e tracciabilità
  • ♦ Realizzazione di bilanci di sostenibilità
  • ♦ Didattica universitaria, formazione professionale, eventi di disseminazione

Per maggiori informazioni:

Leonardo Borsacchi
Coordinatore dell’Unità
leonardo.borsacchi[at]unifi.it

Daniela Tacconi
daniela.tacconi[at]acolab.org

Patrizia Pinelli
Responsabile scientifico
patrizia.pinelli[at]unifi.it

hfmz3y - wwii3a - 7xotdp - iakno6 - p8rgot - ls6cc1 - n8evsc - 5ddck4