18 dicembre 2017 admin

L’economia circolare: un nuovo paradigma per opportunità di business all’insegna della crescita sostenibile

A causa delle limitate risorse naturali e delle mutate percezioni dei consumatori e delle aspettative del mercato, stiamo assistendo a significativi cambiamenti nelle catene di produzione e di consumo. Le nozioni dell’economia circolare sono fondamentali per stare al passo con un mondo in rapida evoluzione.

Nel 2015 la stessa Commissione europea ha presentato un pacchetto per aiutare le imprese e i consumatori ad adottare un approccio basato sull’economia circolare. Le proposte affrontano l’intero ciclo di vita dei prodotti, dall’eco-design al consumo e alla gestione dei rifiuti, prendendo in considerazione anche il riutilizzo dei materiali secondari. Per sostenere finanziariamente questa transizione, i Fondi Strutturali e di Investimento Europei hanno stanziato 5,5 miliardi di euro per la gestione dei rifiuti. Inoltre, 650 milioni di euro sono stati messi a disposizione nell’ambito del programma Horizon 2020 (il programma di finanziamento dell’UE per la ricerca e l’innovazione).

L’economia circolare non è solo un argomento di attualità, ma è anche un’opportunità concreta e reale per creare una nuova generazione di imprese che contribuirà ad una crescita sostenibile, dal punto di vista economico e ambientale.

Save the date!

Il 20 febbraio a Prato terremo un workshop per guidarvi attraverso le questioni tecniche legate all’economia circolare. Vedremo più in dettaglio che cos’è l’economia circolare, le buone pratiche in materia, le opportunità di lavoro e di finanziamento e come creare imprese innovative.

Per informazioni e aggiornamenti sul workshop segui il nostro sito o iscriviti alla newsletter dedicata –> http://eepurl.com/deOEwL

Le 5R dell’economia circolare: ridurre, riutilizzare, rinnovare, riparare e riciclare

L’economia circolare è un approccio allo sviluppo economico concepito a beneficio delle imprese, della società e dell’ambiente. Contrapponendosi al modello lineare attuale, l’economia circolare si basa sul principio delle 5R: Ridurre, Riutilizzare, Rinnovare, Riparare e Riciclare. Il passaggio a un’economia circolare, in cui il valore di prodotti, materiali e risorse viene mantenuto il più a lungo possibile e la produzione di rifiuti è ridotta al minimo, è un contributo essenziale per lo sviluppo di un’economia competitiva, sostenibile, a basse emissioni di carbonio ed efficiente nell’utilizzo delle risorse.  A livello urbano, le città possono svolgere un ruolo chiave in questa transizione.

Le nostre attività più recenti

All’interno della Partnership Europea sull’Economia Circolare, svolgiamo un’attività di consulenza per il rappresentante italiano, ovvero il Comune di Prato.  La Partnership Europea mira a stimolare la diffusione dei principi dell’economia circolare con l’obiettivo di promuovere la crescita e le opportunità di lavoro. La gestione dei rifiuti, la trasformazione dei rifiuti in risorse e l’efficienza delle risorse sono tra i principali temi di dibattito. Il Comune di Prato è leader su topic come “l’acqua come risorsa preziosa” e “edifici sostenibili”. Offriamo al Comune supporto scientifico e tecnico, in particolare per il trattamento e il riutilizzo delle acque.

Abbiamo  inoltre iniziato a implementare le attività del progetto europeo CYCLE, che mira a creare una serie di strumenti che supportano l’introduzione delle competenze dell’economia circolare nei percorsi formativi per adulti.