Sostenibilità della filiera della canna da zucchero in El Salvador

Titolo Need Analysis della sostenibilità delle cooperative di piccoli produttori di canna da zucchero in El Salvador

Luogo  Sonsonate e San Luis Talpa, El Salvador

Durata Febbraio 2020

 

Contesto

In El Salvador, la produzione dello zucchero di canna presenta delle situazioni di criticità, soprattutto in termini sociali e ambientali. Le maggiori fragilità si riscontrano nella mancata trasparenza delle filiere produttive. La canna da zucchero rappresenta il 11 % del totale dell’agricoltura del Paese, occupando 79 mila ettari della superficie coltivata (dati relativi al 2018/2019). È oggi presente in circa 175 municipi e in 13 dei 14 dipartimenti del paese.

Lo sviluppo del settore della canna da zucchero è iniziato negli anni ’30 con la nascita dei primi consorzi e ad oggi sono presenti sei grandi zuccherifici. Il processo agricolo è intensivo, la cui azione produce un’erosione del suolo al momento della semina e sfruttamento dei terreni durante tutta la durata del raccolto.

 

Obbiettivo Generale

L’obiettivo della Need Analysis è stato quello di raccogliere e analizzare i bisogni relativi alla sostenibilità economica, ambientale e sociale dei produttori delle cooperative individuate come potenziali beneficiarie di un progetto di sviluppo futuro.

 

Cosa abbiamo fatto?

Lo studio si è focalizzato in particolare sul:

  • Comprendere il contesto nazionale del settore della canna da zucchero e il funzionamento della filiera.
  • Comprendere le relazioni della filiera della canna da zucchero dai produttori allo zuccherificio, comprese le principali relazioni tra gli attori locali.
  • Individuare i principali bisogni dei piccoli produttori e delle loro cooperative.
  • Esplorare le principali cause che minano la sostenibilità della produzione della canna da zucchero, valutando possibili aree di intervento.
  • Individuare e suggerire potenziali iniziative e proposte di sviluppo futuro.

La ricerca è stata condotta tramite una missione sul campo e all’impiego di metodi misti che hanno affiancato un’analisi desk preliminare: interviste semi-strutturate individuali e collettive, visite sul campo e interazione informale, focus group con i principali stakeholder della filiera e con i piccoli produttori.

 

Per maggiori informazioni
Leonardo Borsacchi
Unità di Alimenti Sostenibili – Coordinatore
leonardo.borsacchi[at]pin.unifi.it

 

Scopri l’Unità di Innovazione Circolare e Commodity Sostenibili