Analisi dei fabbisogni di piccoli produttori di fave di cacao in Togo

Titolo Need Analysis della sostenibilità delle cooperative di piccoli produttori di cacao in Togo

Luogo Kpalimé e Badou, Togo

Durata  Autunno2019

Committente Altromercato

Contesto

Secondo stime ufficiali, la coltivazione degli alberi del cacao e la produzione di fave di cacao rappresenta la principale fonte di sostentamento per oltre 12000 famiglie togolesi. Negli ultimi anni, si è verificato un aumento progressivo delle esportazioni, tuttavia la filiera è minacciata dal cambiamento climatico, da un progressivo invecchiamento degli alberi e delle malattie infestanti con una conseguente diminuzione della resa. Anche la logistica della filiera appare poco organizzata.

In termini di mercato, la metà delle fave di cacao prodotte in Togo è destinata al mercato interno mentre l’altra metà alle esportazioni. Nonostante siano esistite ed esistano esperienze di cooperativismo, i produttori tendono piuttosto all’individualismo nella produzione.

Obiettivo Generale

La need analysis condotta dai Ricercatori dell’Unità di Alimenti Sostenibili si è concentrata sui principali bisogni di piccoli produttori di fave di cacao, con particolare attenzione alla sostenibilità economica, ambientale e sociale. Lo studio si è concentrato su tre cooperative target nelle zone di Kpalimé e Badou.

 

Cosa abbiamo fatto?

La ricerca si è focalizzata in particolare su 3 obiettivi:

  • ♦ Comprendere il funzionamento della catena di fornitura della filiera togolese delle fave di cacao, le principali relazioni tra gli attori locali e i bisogni dei piccoli coltivatori e delle loro cooperative;
  • ♦ Esplorare le principali cause che minano la sostenibilità della produzione di fave di cacao per i piccoli coltivatori, valutando le possibili aree di intervento;
  • ♦ Individuare collettivamente e suggerire potenziali iniziative e proposte progettuali di sviluppo. L’approccio ha previsto anche il coinvolgimento proattivo dei piccoli coltivatori e delle cooperative.

I Ricercatori hanno effettuato una missione sul campo per incontrare i principali stakeholder, i rappresentanti delle cooperative target e i piccoli coltivatori. Hanno raccolto i dati coinvolgendoli in focus group e conducendo delle interviste semi-strutturate. Grazie i risultati ottenuti, sono stati delineati possibili interventi per incrementare la sostenibilità delle produzioni e della filiera.

 

Per maggiori informazioni
Leonardo Borsacchi
Unità di Alimenti Sostenibili – Coordinatore
leonardo.borsacchi[at]pin.unifi.it

 

Scopri l’Unità di Innovazione Circolare e Commodity Sostenibili