Localizzazione degli SDG per la definizione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile della Città Metropolitana di Firenze

Titolo Agenda Metropolitana 2030 per lo sviluppo sostenibile

Luogo Città Metropolitana di Firenze

Durata Settembre 2020- Febbraio 2021

Partner  Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, UN Habitat, Avventura Urbana, DISEI – Dipartimento per le Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università di Firenze

 

Contesto

La Città Metropolitana di Firenze lo scorso febbraio ha stipulato un accordo con cui si è impegnata a definire la propria Agenda Metropolitana 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, al fine di indirizzare le scelte strategiche verso l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite – adattandola alle caratteristiche e alle priorità del territorio metropolitano fiorentino – e di assicurare uno sforzo sistemico coerente e una virtuosità multi-attore, multi-settore e multi-livello.

L’Agenda Metropolitana 2030 per lo Sviluppo Sostenibile contribuisce a collocare l’implementazione del Piano Strategico Metropolitano all’interno di un quadro strategico e programmatico a livello globale, europeo, nazionale e regionale con il quale intende allinearsi in maniera coerente e tenendo conto delle proprie specificità territoriali. La governance locale permette infatti di definire un processo di localizzazione degli SDG (Obiettivi di Sviluppo Sostenibile) in grado di riflettere gli effettivi bisogni e le opportunità specifiche del territorio, e dare a tutti la possibilità di esprimere a pieno il proprio potenziale.

Già con il Piano Strategico 2030 “Rinascimento Metropolitano”, la Città Metropolitana di Firenze si è prefissata un percorso di cambiamento per migliorare la qualità della vita di tutti gli abitanti del territorio metropolitano, definendo una visione strategica forte e condivisa per dare una risposta efficace alle sfide socio-economiche e ambientali contemporanee.

 

Obbiettivo Generale

La Città Metropolitana di Firenze identificherà le proprie priorità di sviluppo sostenibile per definire l’Agenda Metropolitana 2030 quale quadro d’indirizzo e monitoraggio, in grado di mettere a sistema gli sforzi programmatici già in essere e allinearli con una visione globale di sviluppo sostenibile.

Allo stesso modo, le istituzioni locali che compongono la Città Metropolitana di Firenze e i soggetti di rappresentanza dei diversi settori (pubblico, privato e sociale) che animano la società locale godranno di una visione e di un quadro d’indirizzo entro cui valorizzare la propria virtuosità per lo sviluppo sostenibile.

 

Cosa abbiamo fatto?

Insieme al DISEI, l’Unità di Sviluppo Locale di ARCO fornirà un sostegno tecnico e scientifico nel processo di definizione e redazione dell’Agenda 2030 della Città Metropolitana di Firenze.In primo luogo, condurrà uno studio approfondito sul posizionamento della Città Metropolitana rispetto al processo di localizzazione degli SDG, tenendo conto delle relazioni sistemiche (es. sinergie e trade-off ) tra le dimensioni di sostenibilità, gli obiettivi e i target, attraverso la redazione di una Voluntary Local Review, avvalendosi dell’assistenza tecnica di UN Habitat.

Questo approfondimento si andrà ad affiancare al processo partecipativo intitolato “CMFlorence seeSUSTAINABLE” portato avanti da Avventura Urbana, che mira a coinvolgere tutti gli attori presenti nel territorio di riferimento nel processo di definizione dell’Agenda Metropolitana 2030 in tutte le sue fasi e al lavoro svolto dal tavolo di confronto tra tutte le Città Metropolitane per la condivisione di metodi e strumenti per il monitoraggio del raggiungimento degli obiettivi della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile ai diversi livelli territoriali, coordinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

 

Per saperne di più


Scopri l’Unità di Sviluppo Locale